Marco Campomaggi Marco Campomaggi

Marco Campomaggi

Campomaggi è il profumo del cuoio, l’abilità delle mani che lavorano la pelle, protagonista indiscussa di tutte le collezioni.

Stagione dopo stagione, il designer pensa, sogna e disegna collezioni di borse, in cui l’abilità manuale della lavorazione del pellame si unisce alla creatività, alla precisione nei dettagli e alla costante ricerca di una bellezza senza tempo.

Ogni borsa Campomaggi racconta una storia. La precisione, la cura, l’attenzione e la dedizione sono fattori fondamentali nella creazione del primo prototipo, una fase molto delicata, il primo passo che rende concreto ciò che prima era solo un’idea.

  

     

Sono partito dal niente. E’ una frase fatta ma nel mio caso è anche la verità.

La mia attrezzatura stava in una scatola da scarpe: le forbici, una pinza per i fori e qualche punteruolo.  La mia storia nasce dall’inesperienza.
Non conoscevo la pelle, non conoscevo la moda e nessuno che facesse questo lavoro ma avevo voglia  di creare soluzioni nuove e sperimentare.

Conquistare i clienti è stata la prova più difficile che ho affrontato.
Perché vendevo su un marciapiede, sul lungomare di Cesenatico. 


E ho imparato tantissime cose, le persone mi davano i loro consigli, facevano osservazioni e il fatto che qualcuno acquistasse proprio le mie borse mi sembrava un mezzo miracolo.

Se qualcuno sceglie qualcosa che ho fatto significa che sono riuscito ad emozionarlo e scegliere me fra tanti.

     

   

Testimoni

LE PERSONE che ci stanno intorno sono i nostri testimoni e il testimone primario dell’imprenditore è il territorio in cui lavora.

   

  

LeatherLeather
LeatherLeather

   

Libertà

Io non voglio nascondere i difetti delle mie borse. Voglio che siano scelte perché sono così: imperfette. Voglio che piacciano così, che le persone ci trovino qualcosa di non convenzionale che le colpisca. Voglio che comprino qualcosa di autentico, di vero.

   

  

LeatherLeather
LeatherLeather

   

Persone

Il filo conduttore di tutta la mia storia sono le persone. Mi piace osservarle nei loro gesti e soprattutto nelle cose che fanno a mano. L’handmade è un’attività sempre più rara, però è un modo fantastico con cui l’essere umano esprime la sua genialità. Guardare la realizzazione di un tino mi fa venire più idee per una borsa che cento riviste di moda.

   

  

LeatherLeather
LeatherLeather

   

Forza e Bellezza

Le mie borse sono uniche  e credo che attraversare il tempo sia un loro diritto.

Non voglio più consumatori, voglio clienti che apprezzino la bellezza di ciò che comprano al punto da volerla conservare, riparare, lasciare in eredità a figli e nipoti.

   

  

LeatherLeather
LeatherLeather

   

Materia Viva

Il cuoio è materia viva, sulla sua superfice c’è scritta tutta la sua storia.

Quando ho iniziato non sapevo come avrebbe reagito al mio lavoro.
Facevo delle prove, errori, sperimentavo.

Ed è stato lui, il cuoio, che mi ha fatto scuola.

   

  

OttaviaOttavia
DianaDiana

   

Esperienza

Spesso l’esperienza può essere un limite, perché porta a ripetere
quello che altri hanno già fatto senza aggiungere nulla di nuovo.

Perciò l’inesperienza è altrettanto importante.

Creare qualcosa di nuovo spesso arriva dall’incoscienza di chi sa poco e niente
ma ha grande entusiasmo, passione e un’irrefrenabile voglia di riuscire.

La mia storia nasce così.

   

  

OttaviaOttavia
DianaDiana
Assistenza